Gulliver aderisce alla mobilitazione dei medici specializzandi. Ancora tagli alla formazione!

16 aprile 2012 | Categoria: Comunicato Stampa, Facebook

Gulliver – Sinistra Universitaria sostiene la causa dei medici specializzandi, colpiti dall'emendamento che introduce il comma 16 ter e quater all'articolo 3 del decreto "Cresci Italia", che equiparano le loro borse di studio a redditi da lavoro dipendente.

Questo provvedimento comporterà l'introduzione della tassazione IRPEF per le borse di studio, o ogni altro tipo di incetivo destinato alla formazione, eccedente gli 11500 euro lordi annui.

Tra le categorie coinvolte rientrano, ad oggi, i medici specializzandi e i dottorandi, soggetti che, dovendo ancora completare un percorso di formazione professionalizzante, non sono assimilabili a lavoratori.

Purtroppo accade spesso che queste figure siano costrette a svolgere mansioni che vanno ben oltre i compiti previsti, pur non avendo le stesse tutele dei lavoratori.

Ribadendo che queste figure sono a nostro avviso degli studenti e la legge li considera come tali, riteniamo impensabile che il contributo da essi percepito debba essere soggetto alla stessa tassazione dei lavoratori dipendenti.

La borsa di studio rappresenta infatti uno strumento che permette di sostenere tutti gli oneri che comporta un percorso di formazione specialistica (tasse universitarie, acquisto di libri e strumentazione, partecipazione a congressi ecc.) e non va quindi concepita come retribuzione.

Esprimiamo inoltre enorme preoccupazione per l'eventualità che tale provvedimento possa estendersi anche alle altre borse di studio di importi inferiori, tra cui quelle erogate dagli Enti regionali per il diritto allo studio agli studenti capaci e meritevoli ma privi di mezzi.

Per tutti questi motivi aderiamo alla due giorni di mobilitazione indetta dai medici specializzandi dell'UNIVPM per le giornate del 16 e 17 aprile, esprimendo solidarietà anche a tutte le altre categorie coinvolte.

Share

Dai un voto a questo articolo:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,

Lascia un commento

Devi essere logged in per poter commentare.