• Perché votare Gulliver lista 7.

    Perché per noi fare politica è essere costantemente al servizio degli studenti e lottare per una Università nuova che metta al centro della propria attività la didattica e si impegni a rimuovere tutte le barriere che impediscono l’accesso all’istruzione e più in generale al sapere e alla cultura. L’Università non è un’azienda che produce laureati e li offre su un piatto d’argento al cosiddetto “mercato del lavoro”, l’Università crea sapere e conoscenza da mettere a disposizione degli studenti e dà loro gli strumenti per capire e cambiare la realtà.

  • Da 29 anni dalla parte degli studenti.

    La Lista Gulliver è composta da studenti ai quali sta a cuore la politica universitaria e le esigenze degli studenti, tutto ciò che caratterizza la loro quotidianità, i loro diritti e doveri. Per questo da 29 anni facciamo rappresentanza all’interno degli organi d’Ateneo e ci confrontiamo con le istituzioni Politiche (Comune, Provincia, Regione e Ministero) su tematiche legate all’università e alla condizione giovanile e degli studenti. I valori a cui ci ispiriamo sono quelli della Sinistra, ma restiamo indipendenti da qualsiasi partito politico, condizione indispensabile per poter difendere realmente i diritti degli studenti senza ingerenze esterne.

  • Il Gulliver al C.N.S.U.

    Il 18 e 19 Maggio si svolgeranno anche le elezioni per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari. Come Gulliver-UDU Ancona abbiamo deciso impegnarci nel nostro distretto ( nord-est: Marche, Emilia Romagna, Veneto, Val D'Aosta. ) con la candidatura di Arianna Baldassari. Come sindacato studentesco continueremo a batterci per il diritto allo studio garantito a tutti e a difendere un'università pubblica, aperta, equa e senza discriminazioni. Abbiamo bisogno del sostegno, della partecipazione e del confronto con tutti gli studenti! Al C.N.S.U. Scegli il Sole, Vota UDU, e scrivi Ari.

PROGRAMMA ELETTORALE DELLA LISTA 7 GULLIVER SINISTRA UNIVERSITARIA PER LA FACOLTA’ DI AGRARIA.


Lista dei candidati

Il 18 e 19 Maggio 2016 si terranno le Elezioni Universitarie per il rinnovo dei Rappresentanti degli studenti e, come sempre, intendiamo presentarci con un nostro programma elettorale che spieghi nel dettaglio le tematiche di cui intendiamo occuparci per difendere e ampliare i diritti di noi studenti.

CHIUSURA DEL DIPARTIMENTO E GESTIONE SPAZI .


Da Marzo 2015 i locali del nostro Dipartimento sono chiusi a causa di un “adeguamento alle normative edilizie”, da più di un anno noi studenti di Agraria siamo dislocati tra le varie strutture di Montedago e non abbiamo informazioni riguardo le sorti del nostro Dipartimento. Quando inizieranno i lavori? Quando riaprirà la Facoltà? Riavremo mai la possibilità di usufruire di tutta la struttura o solo in parte? A questo proposito, noi del Gulliver chiediamo che:
  • vengano resi pubblici e a disposizione degli studenti tutti i documenti relativi a dati e ad analisi riguardanti la situazione strutturale dei locali del D3A;
  • vengano posizionate mappe del dislocamento di aule, laboratori ed uffici dei professori nei “luoghi d’interesse” per gli studenti di agraria, in modo da sopperire al problema di non sapere dove andare in seguito allo spostamento e alla chiusura di uffici, aule per le lezioni ecc..
  • i computer presenti nell’atelier informatico di dipartimento, ormai chiuso ed inutilizzabile, siano spostati e resi fruibili, nei locali inutilizzati del Dipartimento che non sono soggetti a “chiusura forzata” per i problemi strutturali. In questo senso, chiediamo anche che gli studenti della nostra Facoltà abbiano la possibilità di accedere agli atelier informatici delle altre Facoltà/dipartimenti e che questi vengano provvisti dei programmi/software indispensabili allo svolgimento delle lezioni di alcuni insegnamenti nonché al superamento di determinati esami.
  • vengano individuati degli spazi idonei per la riapertura di un bar e per un’auletta per la nostra associazione, in quanto necessari come luoghi di aggregazione e come spazi comuni da poter utilizzare per studiare ed incontrarci con tutti gli studenti, anche quelli che ora sono obbligati a seguire le lezioni altrove.

    Tirocini .


    Ad oggi, tramite le liste delle aziende convenzionate presenti nel sito del D3A, i tirocinanti non hanno alcuna indicazione sull’azienda e sul tipo di esperienza che è possibile fare all’interno di ognuna, rendendo problematico orientarsi e fare scelte consapevoli. Inoltre gli studenti sono tenuti a raggiungere l’azienda di riferimento autonomamente, e questo risulta difficoltoso per molti, soprattutto se fuori sede e/o non dotati di mezzo proprio. Per arginare questi problemi chiediamo di aggiornarne le liste delle aziende convenzionate, visto che molte convenzioni risultano obsolete e vi sono lacune in alcuni settori didattici, chiediamo di stipulare maggiori convenzioni anche con aziende facilmente raggiungibili con mezzi pubblici, in modo tale che si arrivi ad una soluzione che dia a tutti la possibilità di scegliere in funzione delle proprie attitudini e preferenze ma con l’obiettivo di fare un’esperienza realmente formativa ed utile. Chiediamo inoltre la possibilità da parte dello studente di valutare l’azienda in cui è stato svolto il tirocinio mediante un questionario di valutazione dedicato e che detti questionari siano poi presi in considerazione per una valutazione oggettiva dell’azienda da parte dell’Università. Inoltre chiediamo venga ampliato il periodo di presentazione delle domande di tirocinio a tutto l’anno accademico.

    ESAMI E DIDATTICA .


    Il Gulliver lotta da sempre per un’Università di qualità e quest’anno dopo 5 anni di lavoro siamo riusciti a far approvare la Carta dei diritti degli Studenti. Partendo da tale presupposto, ci impegneremo per:
  • garantire un maggior rispetto del Regolamento Didattico e della Carta dei diritti degli studenti e delle studentesse, assicurando che gli studenti possano sostenere tutti gli appelli d’esame disponibili, evitando il “salto d’appello” imposto da alcuni docenti.
  • garantire che venga rispettato il numero minimo di appelli per ogni sessione, che le date degli esami siano comunicate con il dovuto anticipo e che le modalità degli stessi rispettino le descrizioni presenti nella sezione “guida agli insegnamenti” dei singoli professori.
  • garantire che vengano comunicate con il giusto anticipo le variazioni di giorni e orari di lezione.
  • impedire che gli appelli per gli insegnamenti dello stesso semestre e dello stesso anno siano fissati nella stessa data.
  • evitare la sovrapposizione delle lezioni di materie a scelta (di uno specifico corso) con quelle di materie obbligatorie.
  • chiedere la creazione di un’area nel sito D3A dove siano chiaramente indicati quali sono i docenti titolari per tutti gli esami di profitto, soprattutto visti i disguidi che si sono creati sino ad oggi per gli insegnamenti attualmente disattivati (per esempio quelli del vecchio ordinamento) o per gli insegnamenti tenuti da professori che hanno modificato incarico o che non sono più presenti all’interno del D3A.
  • ampliare l’uso dei laboratori ed incentivare le uscite didattiche.
  • aiutare gli studenti per l’inserimento nel mondo del lavoro tramite corsi di preparazione all’esame di stato e momenti di orientamento professionale con Career Day dedicati.
  • chiedere un utilizzo congruo della piattaforma E-learning affinché sia sempre disponibile il materiale didattico utilizzato dai professori durante le lezioni (slides, dispense, video), anche per quegli studenti che non possono seguire le lezioni. In questo senso chiediamo che per accedere alla piattaforma e-learning e ai corsi online siano necessarie solo le credenziali di accesso (matricola + password esse3web) e non vi siano ulteriori chiavi d’accesso che rendono difficile la reperibilità del materiale a tutti quegli studenti che non siano presenti durante le lezioni.

    ESPERIENZE PRATICHE E LABORATORI .


    Come studenti sentiamo la necessità di ampliare la nostra conoscenza delle materie studiate, e la maggiore lacuna riscontrata riguarda le esperienze pratiche, che risultano essenziali ad un’adeguata comprensione delle materie studiate e indispensabili come preparazione per affrontare il mondo del lavoro. Troppo spesso si pone poca attenzione alle attività pratiche, motivandone la mancanza con problematiche organizzative o di tempo. A nostro avviso non è accettabile e proponiamo una maggiore integrazione tra teoria e pratica. Proponiamo siano istituite ore settimanali a laboratori aperti, cioè ore in cui non si svolga la classica attività didattica frontale in aula, ma in cui si dia la possibilità allo studente interessato, a discrezione del professore, di poter vedere all’opera i macchinari nei laboratori Infine, considerando che l’attrezzatura dei laboratori è attualmente insufficiente, chiediamo un adeguamento quantitativo e qualitativo del materiale a disposizione degli studenti e l’acquisto di nuovi microscopi. Non vanno dimenticate le STRUTTURE DIDATTICHE DISTACCATE, fondamentali per incentivare l’interesse e promuovere le attitudini degli studenti, quali: orto botanico, azienda agraria e serra. Riteniamo importante che queste strutture siano maggiormente utilizzate, difatti, attualmente, numerosi studenti non accedono a nessuna di queste per tutta la durata del percorso di studi.

    PROGETTI INTERNAZIONALI .


    Considerando l’importanza degli scambi internazionali per la formazione di ciascuno studente, chiediamo:
  • che i contatti con le università straniere in materia di ricerca vengano trasformati in opportunità di scambio e collaborazione, non solo per l’attività di ricerca, ma anche in ambito di didattica, coinvolgendo pertanto anche gli studenti in scambi e altre occasioni di confronto internazionale;
  • che vengano attivati corsi con Double Degree, che rappresenta un’importante occasione sia dal punto di vista didattico in quanto sono previsti periodi di studio nell’università straniera e scambio di docenti, che dal punto di vista di arricchimento del curriculum personale dello studente.

SERVIZI .


Chiediamo venga potenziata la rete Wi-Fi in modo da poter essere fruibile da tutti gli studenti, in ogni aula delle strutture. Chiediamo vengano aumentate le prese di corrente in tutti i locali ed in particolare in prossimità dei tavoli-studio e nelle aule. Al fine di agevolare la consegna delle documentazioni, chiediamo che nei periodi di scadenza sia aumentato il numero di sportelli aperti nelle segreterie. Inoltre, nell’idea di una Facoltà sostenibile, evidenziamo la necessità di promuovere ed istruire gli studenti con appositi pannelli informativi alla corretta differenziazione dei rifiuti e pretendiamo che i rifiuti differenziati vengano trattati come tali e non rimescolati in fase di pulizia della facoltà, vanificando il lavoro fatto. Chiediamo, infine, un utilizzo razionale dei riscaldamenti e delle luci.

INIZIATIVE CULTURALI .


Crediamo che l’Università non sia solo un “esamificio”, ma un’esperienza da affrontare con i giusti stimoli ed interazioni. Vogliamo vivere a pieno l’Università con tutte le sue sfaccettature, incluse attività culturali, seminari, incontri tematici e feste , al fine di ampliare il nostro bagaglio culturale ma anche ottenendo un arricchimento e una crescita personale. Ci proponiamo di dare spazio all’iniziativa di tutti coloro che vogliono realizzare le proprie idee o condividere le nostre.

 

Il nostro programma in Pillole!.


CARTA DELLO STUDENTE MARCHIGIANO

Che consenta a tutti gli studenti della nostra regione di poter usufruire dei servizi legati al diritto allo studio anche non nella loro città sede d’Ateneo. Inoltre potrebbe essere utilizzata per l’accesso agevolato ai luoghi di cultura che le Marche mettono a disposizione ma che troppo spesso non sono accessibili alla generalità degli studenti.

STUDENTI PENDOLARI.

Riteniamo necessario che si modifichino i criteri per la concessione degli abbonamenti agevolati ai pendolari, per garantire a tutti gli studenti rientranti in questa categoria la possibilità di accedere al servizio senza che si creino ulteriori discriminazioni.

TRASPORTO.

L’ ERSU dovrebbe prevedere delle agevolazioni per il trasporto urbano ed extraurbano rivolte agli studenti vincitori di borsa; questo al momento, e per la prima volta, non è previsto ad Ancona, dove gli abbonamenti agevolati non sono stati erogati a causa della critica condizione economica dell’Ente. Ci impegneremo al massimo affinché questo fondamentale servizio torni in funzione già dall’anno prossimo.

ASSISTENZA SANITARIA.

Riteniamo necessario il ripristino al più presto dell’assistenza sanitaria gratuita per gli studenti fuori sede: un servizio che deve essere considerato al pari della mensa e degli alloggi pertanto deve essere inserito nella legge regionale per il diritto allo studio e garantito realmente in quattro ambulatori nella città (uno per ogni polo universitario).

TASSE.

Sistema di tassazione sempre più equo e sostenibile

  • Riformare l’attuale bando tasse, adottando un sistema continuo, introduzione della No Tax Area.
  • Estendere l’esonero superbravo a quegli studenti che sono stati precedentemente iscritti un altro corso di studi.
  • abbassamento delle more

TRASPORTI URBANI E REGIONALI

Garantire un servizio che rispecchi i bisogni di noi studenti, da un adeguamento del costo del biglietto e dell’abbonamento, fino alle tariffe degli abbonamenti per gli studenti pendolari. Ci batteremo per l’ampliamento delle corse serali anche nei weekend.

POST LAUREA.

  • dottorati di ricerca: superare l’esistenza dei dottorati senza borsa, attraverso finanziamenti adeguati, prevedere politiche di valorizzazione del titolo di dottore di ricerca al di fuori dell’Università, verso il settore privato e la pubblica amministrazione.
  • scuole di specialità medica: fare pressione, sia a livello nazionale che regionale, affinché il problema della mancanza di fondi sia risolto in maniera strutturata e duratura ed in modo che garantisca l’accesso alle scuole a tutti i giovani medici, promuovere iniziative di orientamento al lavoro, andando nell’ottica di cogliere le potenzialità dell’impiego dei laureati per contribuire alla crescita del territorio e del Paese.

STRUTTURE.

  • modernizzare strutture e macchinari dei laboratori
  • estendere ulteriormente gli orari di apertura delle Facoltà, comprendendo anche biblioteche e aule computer
  • continuare il miglioramento della rete WI-FI
  • ampliare l’orario dello sportello al pubblico delle segreterie studenti e istituire il servizio presso le sedi decentrate.
  • aumentare il numero di prese elettriche nelle aule e nelle aule studio
  • creare un badge unico di ateneo
  • rivedere le misure punitive relative al sistema di prestito bibliotecario, istituire un servizio di consultazione on-line e prevedere l’acquisto dei libri di testo adottati direttamente dalle biblioteche.
  • rendere omogenei i prezzi in tutti i bar dell’Ateneo. Rendere gratuito un servizio di fornitura dell’acqua.
  • Possibilità di usufruire delle stampe da tutte le postazioni dell’Ateneo.

INFORMATIZZAZIONE.

  • semplificazione delle procedure ONLINE e informatizzazioni di quelle ancora cartacee.
  • velocizzare il passaggio al libretto elettronico
  • Utilizzazione del Software Libero per riportare i valori della condivisione e diffusione della conoscenza.
  • migliorare la comunicazione istituzionale

CUS - CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO.

Stipulazione di un numero maggiore di convenzioni con enti sportivi e prevedere accordi con dei medici per poter effettuare la visita medica-sportiva; migliorare il trasporto verso le sedi del CUS.

ATENEO SOSTENIBILE.

istallare fontanelle dell’acqua ad uso gratuito per limitare il consumo di bottiglie di plastica e per permettere di usufruire di un bene primario; mettere in pratica realmente, nel ciclo di smaltimento, la raccolta differenziata; aumentare l’utilizzo di energie rinnovabili, istallando pannelli fotovoltaici e solare-termico sopra gli edifici dell’Ateneo.

741