Programma Agraria

ESAMI E DIDATTICA

Il Gulliver lotta da sempre per un’Università di qualità e partendo da tale presupposto, ci impegneremo per:

• Garantire il rispetto del Regolamento Didattico e della Carta dei diritti e doveri degli studenti e delle studentesse, assicurando che gli studenti possano sostenere tutti gli appelli d’esame disponibili, evitando il “salto d’appello”

• Garantire che venga rispettato il numero minimo di 2 appelli per ogni sessione di esame e quindi un minimo di 6 appelli all’anno, che le date degli esami siano comunicate con il dovuto anticipo e che le modalità degli stessi rispettino le descrizioni presenti nella sezione “guida agli insegnamenti” dei singoli professori.

• Garantire che vengano comunicate con il giusto anticipo le variazioni di giorni e orari di lezione.

• Impedire che gli appelli per gli insegnamenti dello stesso semestre e dello stesso anno siano fissati nella stessa data.

• Evitare la sovrapposizione delle lezioni di materie a scelta (di uno specifico corso) con quelle di materie obbligatorie.

• Ampliare l’uso dei laboratori ed incentivare le uscite didattiche

• Aiutare gli studenti all’inserimento nel mondo del lavoro tramite corsi di preparazione all’esame di Stato e momenti di orientamento professionale con Career Day dedicati.

• Aiutare gli studenti all’inserimento nel mondo del lavoro tramite corsi di preparazione all’esame di Stato e momenti di orientamento professionale con Career Day dedicati.

• Chiedere un utilizzo congruo della piattaforma E-learning affinché sia sempre disponibile il materiale didattico utilizzato dai professori durante le lezioni (slides, dispense, video), in questo modo non si penalizzerebbero quegli studenti che non possono seguire le lezioni. In questo senso chiediamo che per accedere alla piattaforma e-learning e ai corsi online siano necessarie solo le credenziali di accesso (matricola + password esse3web) e non vi siano ulteriori password che rendono difficile la reperibilità del materiale a tutti quegli studenti che non sono presenti durante le lezioni.


TIROCINI

• Chiederemo venga ampliato il periodo di presentazione delle domande di tirocinio a tutto l’anno accademico e che non sia limitato come attualmente a soli 2 periodi l’anno.


ESPERIENZE PRATICHE E LABORATORI

• Come studenti sentiamo la necessità di ampliare la nostra conoscenza delle materie studiate. La maggiore lacuna riscontrata riguarda le esperienze pratiche che risultano essenziali ad un’adeguata comprensione delle materie studiate e indispensabili come preparazione per affrontare il mondo del lavoro. Troppo spesso si pone poca attenzione alle attività pratiche, motivandone la mancanza con problematiche organizzative o di tempo. A nostro avviso non è accettabile e proponiamo una maggiore integrazione tra teoria e pratica. Proponiamo siano istituite ore settimanali a laboratori aperti, cioè ore in cui non si svolga la classica attività didattica frontale in aula, ma in cui si dia la possibilità allo studente interessato di poter vedere all’opera i macchinari nei laboratori. Infine, considerando che l’attrezzatura è attualmente insufficiente, chiediamo un adeguamento quantitativo e qualitativo del materiale a disposizione degli studenti e l’acquisto di nuovi microscopi. Non vanno dimenticate le strutture didattiche distaccate, fondamentali per incentivare l’interesse e promuovere le attitudini degli studenti, quali: orto botanico, azienda agraria e serra. Riteniamo importante che queste strutture siano maggiormente utilizzate, difatti, attualmente, numerosi studenti non accedono a nessuna di queste per tutta la durata del percorso di studi.


PROGETTI INTERNAZIONALI

• Considerando l’importanza degli scambi internazionali per la formazione di ciascuno studente, chiediamo: che i contatti con le università straniere in materia di ricerca vengano trasformati in opportunità di scambio e collaborazione anche in ambito di didattica, coinvolgendo pertanto anche gli studenti negli scambi e altre occasioni di confronto internazionale.


SERVIZI

• Chiediamo venga potenziata la rete Wi-Fi in modo da poter essere fruibile da tutti gli studenti, in ogni aula delle strutture. Chiediamo vengano aumentate le prese di corrente in tutti i locali ed in particolare in prossimità dei tavoli-studio e nelle aule. Al fine di agevolare la consegna delle documentazioni, chiediamo che nei periodi di scadenza sia aumentato il numero di sportelli aperti nelle segreterie. Inoltre, nell’idea di una Facoltà sostenibile, evidenziamo la necessità di promuovere ed istruire gli studenti con appositi pannelli informativi alla corretta differenziazione dei rifiuti e pretendiamo che i rifiuti differenziati vengano trattati come tali e non rimescolati in fase di pulizia della facoltà, vanificando il lavoro fatto. Chiediamo, infine, un utilizzo razionale dei riscaldamenti e delle luci.