XXVI GulliveRock Festival

30 maggio 2017 | Categoria: Eventi

Partecipa all'evento Facebook GulliveRock2017

Torna il GulliverRock, giunto ormai alla sua XXVI edizione!
Questa attività ad ingresso gratuito, promossa dall' Acu Gulliver Sinistra Universitaria e finanziata dall’Università Politecnica delle Marche, è la più vecchia e la più grande di tutto l'Ateneo Dorico. Anche quest'anno a farci compagnia durante tutta la serata avremo stand gastronomici, banchetti di alcune delle più attive Associazioni sul nostro territorio e tre ospiti d'eccezione: Duo Bucolico, Management del Dolore Post Operatorio e Bruno Belissimo.

Il Pre-show sarà animato dal Duo Bucolico: Antonio Ramberti e Daniele Maggioli sono due cantautori romagnoli. Si incontrano nell’inverno del 2003. Scrivono da subito canzoni ironiche e satiriche a quattro mani. Il Duo Bucolico nasce nel 2005 a una sagra di paese. Questa matrice popolare li identifica tuttora. Da allora battono il territorio nazionale con i loro scoppiettanti spettacoli. Dalle osterie ai teatri, dalle piazze di paese, ai club, ai festival di musica indipendente. Collaborano a diverse rassegne di musica d’autore, eventi letterari e laboratori di scrittura di canzoni. L’esperienza musicale nei festival di strada spinge il Duo ad esplorare il linguaggio comico, l’improvvisazione e la velocità tipiche dei clown. I loro spettacoli sono strane farse musicali, al confine tra cantautorato, cabaret, recital e la canzone popolare comico-burlesca, caratterizzati da una continua interazione col pubblico. Sempre con una marcata vena di cinismo e di radicalità, il Duo crea canzoni grottesche e surreali avvalendosi di un linguaggio deformante, dal retrogusto dadaista, capovolgendo così il mondo per svelarne i lati più scomodi e bizzarri.

Il Management Del Dolore Post-Operatorio, guidato dal duo abruzzese Romagnoli/Di Nardo, esordisce ufficialmente nel 2012 con l’album “Auff!!" (per Martelabel), la cui produzione artistica è affidata alle mani di Max ‘Stirner' Fusaroli. Senza prendere fiato calcano centinaia di palchi in Italia e oltre frontiera, comparendo come guest al Popkomm di Berlino e lo Sziget Festival di Budapest, fino ad arrivare al Concertone del Primo Maggio di Roma nel 2013, dove vengono censurati e denunciati per la loro esibizione. Nel 2014 esce “McMao" (per Martelabel/ColorSound Indie – Alternative Produzioni/Universal). Anche questo disco si avvale della produzione artistica di Manuele Fusaroli, nonché dell'opera omonima di Giuseppe Veneziano per la copertina. Per il tour 2013 e il secondo album ufficiale del 2014 ricevono dal M.E.I. rispettivamente il premio come 'Miglior Band Live' e 'Miglior Indie Band Italiana’. Dal 2015 il gruppo è entrato ne La Tempesta Dischi e con la produzione artistica di Giulio ‘Ragno’ Favero (Teatro degli Orrori) realizza l’album "I Love You”.

A concludere questa attesissima serata il dj set di Bruno Belissimo.
Bruno Belissimo è un produttore canadese e poli-strumentista. Uno dei due fratelli gemelli di una famiglia di immigrati italiani ha sbarcato in Canada negli anni '70, Bruno ha trascorso la sua infanzia nei sobborghi di Toronto dove suo padre ha posseduto un'attività di noleggio film e è stato direttore di film indipendenti di sci-fi e sua madre gestiva un piccolo caffè nella zona di St.Clarens, il più grande della periferia italiana della città e il punto d'incontro degli artisti del quartiere. Bruno è cresciuto in un ambiente molto creativo, forse per questo motivo quando era solo un po’ più di un bambino ha mostrato una grande predisposizione alla musica. All'età di 8 anni era già il miglior cantante della "Battista dei Piccoli Signori" della Chiesa Battista e successivamente vinse una borsa di studio presso il 'Royal Conservatory of Music' di Toronto dove cominciò a studiare il basso e la composizione verticali. Negli anni successivi Bruno si è interessato alla musica elettronica, quindi ha iniziato a produrre le prime tracce che fondano il proprio stile, realizzate con una raffinata programmazione disco e con linee di basso groovy con un suono unico.

L'evento universitario GRATUITO più atteso dell'anno è alle porte, non resta che parteciparvi e godersi lo spettacolo!

Programma:
19:00 – apertura stand gastronomici e delle associazioni;
20:00 – DUO BUCOLICO
21:00 – LIGHTPOLE / LA SONDA
22:30 – MANAGEMENT DEL DOLORE POST OPERATORIO
24:00 – BRUNO BELISSIMO

———

+++ FREE ENTRY +++

———

Per conoscere la storia del GulliveRock e per altre informazioni consultate il nostro sito:
http://www.gulliver.univpm.it/associazione/gulliverock-festival/

#GulliveRock2017

———

Come raggiungerci:

IN AUTO
-Per chi proviene da NORD: uscire al casello di ANCONA NORD e continuare per Pescara. Proseguire lungo la Variante della SS16 per circa 8 Km sino alla Località Baraccola e continuate per Ancona centro e alla prima uscita per l'Università seguite le indicazioni.
-Per chi proviene da SUD: uscire al casello di ANCONA SUD percorrere la tangenziale, continuate tenendo la destra per Ancona centro, alla prima uscita per l'Università seguite le indicazioni.

IN AEREO
L'aeroporto Raffaello Sanzio si trova a Nord di Ancona in località Falconara a circa 15 km dal centro.
Per raggiungere l'Università c'è un servizio di autobus extraurbano che porta direttamente in stazione centrale (Il biglietto è in vendita presso l'edicola dell'aeroporto)
In alternativa si può usufruire di un servizio ferroviario con partenza dalla stazione di Castelferretti e arrivo alla stazione di Ancona Centrale seguire le indicazioni successive "In autobus"

IN AUTOBUS
Dalla stazione di Ancona centrale prendere l'autobus 1/4, dal marciapiede davanti alla stazione (Fare attenzione perché dal marciapiede di fronte parte lo stesso autobus in direzione Ancona Centro), scendere al capolinea e proseguire con l'autobus 46. I biglietti sono acquistabili alla tabaccheria all'interno della stazione.

Orari autobus:
http://www.conerobus.it/servizi-tpl/servizio-urbano-ancona

Share

Dai un voto a questo articolo:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenti non abilitati.