Aumento importo prima rata Tasse Universitarie

17 settembre 2012 | Categoria: Prima Pagina

In perfetta linea con tutti gli scellerati provvedimenti degli ultimi tempi, quest’anno ad accoglierci al
ritorno dalle vacanze estive c’è un sostanzioso aumento dell’importo della prima rata delle
tasse universitarie.
Come avrete potuto tristemente constatare, infatti, tale importo ammonta per questo anno
accademico a € 449,00 a fronte dei € 399,00 dello scorso anno.
Questo è dovuto all’aumento della tassa regionale per il diritto allo studio, appena passata da
90 a 140 €, indiscriminatamente per tutti gli studenti.
L’aumento si colloca all’interno di un Decreto Ministeriale del 28 Maggio 2012 in materia di
Diritto allo Studio. Questo provvedimento, insieme ad altre misure irragionevoli, prevede appunto
che l’importo della tassa regionale sia eguagliato su tutto il territorio nazionale e al tempo stesso
aumentato per tutti a € 140. Tale decreto prevedeva anche una fasciazione in base all’ISEE
degli studenti dell’importo a 120, 140, e 160 €, ma che le regioni non hanno applicato.
Tutti questi provvedimenti sono finalizzati, come siamo ormai abituati, ad un processo di
progressivo trasferimento dei costi dell’istruzione sulle spalle interamente degli studenti,
venendo in questo modo meno il concetto di Scuola e Università pubbliche e statali, concetto
per noi fondamentale e che rappresenta il principio di tutte le nostre battaglie.
Seppur riteniamo estremamente dannoso quest’ulteriore aumento, stiamo cercando di forzare la
Regione Marche ad applicare fin da quest’anno la fasciazione della tassa per il diritto allo studio
sulla base dell’ISEE per cercare di contenere la forte iniquità della scelta fatta dal Ministero.

Share

Dai un voto a questo articolo:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,

2 Commenti
Lascia un commento »

  1. propecia price – propecia buy

  2. An interesting discussion is worth comment. I do believe that you should write more on this subject matter, it might not be a taboo subject but typically people don’t talk about such topics. To the next! Many thanks!!

Lascia un commento

Devi essere logged in per poter commentare.