Speciale affitti – Pagina 3

26 aprile 2007 | Categoria: Ateneo, Prima Pagina

Obbligatorietà del contratto scritto

Nella nuova legge c’è una grande misura innovativa:i contratti stipulati hanno validità solo se sono scritti.

Cosa accade se il proprietario,come spesso capita,pretende un rapporto non scritto per evadere il fisco?

L’inquilino può rivolgersi al Giudice per far accertare e dichiarare il contratto e determinare l’affitto in base agli accordi territoriali,condannando il proprietario a restituire quanto percepito in eccedenza! (art.1,c.4-13,c.5)

Obbligatorietà della registrazione

La legge ribadisce e sottolinea l’obbligo fiscale che i contratti siano registrati. L’imposta di registro è pari al 2% annuo del canone e va pagata metà dal proprietario e metà dall’inquilino.

Senza l’adempimento di quest’obbligo…

Proprietario e inquilino non possono ottenere le agevolazioni e le detrazioni fiscali;lo sfratto che dovesse intervenire non potrà essere eseguito;il proprietario non potrà pretendere integrazioni stabilite con scritture private non registrate e sottostanti il regolare contratto di locazione.

I patti contrari e vietati dalla legge

La legge contiene vari elementi di liberalizzazione degli affitti e dei contratti,ma stabilisce precise regole la cui violazione produce casi di nullità:
 

È nulla la durata inferiore ai 4 anni per i contratti di tipo libero e inferiore ai 3 per quelli concertati(tra cui quello per studenti)

 

Sono nulli ogni scrittura o impegno che obbligano l’inquilino a pagare un affitto superiore a quello indicato nel contratto scritto e registrato;

 

È nulla ogni clausola che preveda un canone superiore a quello definito negli accordi sindacali per contratti concertati,transitori o per studenti;

 

È nulla ogni clausola che comporti un aggravio di obblighi economici per l’inquilino come l’accollo di lavori straordinari,penali,interessi,deposito cauzionale eccedente le tre mensilità ed improduttivo.

Se si presenta una o più di queste ipotesi…

Si può ricorrere al Giudice unico per richiedere una pronuncia che accerti la nullità e condanni il proprietario alla restituzione di quanto percepito in eccedenza.

Share

Dai un voto a questo articolo:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,

1 Commento
Lascia un commento »

  1. propecia pharmacy – propecia

Lascia un commento

Devi essere logged in per poter commentare.