Ultimi aggiornamenti D.M. 270/04

28 luglio 2009 | Categoria: Agraria, Ateneo, Economia, Ingegneria, Prima Pagina, Scienze

In attesa degli ultimi comunicati ufficiali dell’Università, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sul prossimo anno accademico. * La nuova riforma ha previsto l’introduzione dei test iniziali per potersi iscrivere alla Triennale che saranno OBBLIGATORI ma NON SELETTIVI. * Molti dei corsi ora esistenti sono stati accorpati con altri in modo da ridurre gli insegnamenti. Poi all’interno del corso, sono previsti dei CURRICULA specifici.

 

  • La nuova riforma ha previsto l’introduzione dei test iniziali per potersi iscrivere alla Triennale che saranno OBBLIGATORI ma NON SELETTIVI. 
  • Molti dei corsi ora esistenti sono stati accorpati con altri in modo da ridurre gli insegnamenti. Poi all’interno del corso, sono previsti dei CURRICULA specifici. 
  • Chi è attualmente iscritto alla Triennale o Specialistica non dovrà cambiare corso o ordinamento ma L’UNIVERSITA’ ASSICURA  IL TERMINE DEI CORSI E DEGLI ESAMI PER LEGGE.
  • L’iscrizione con riserva alla Laurea Magistrale (ex Specialistica) a Febbraio/Marzo è attualmente in discussione. La legge vieta questa possibilità ma, grazie al nostro costante impegno e lavoro, stiamo discutendo questo aspetto richiedendo, senza sconti, che tutto sia lasciato come adesso. La risposta definitiva si avrà a giorni. Nel caso in cui le nostre richieste saranno disattese siamo pronti a farci sentire!
  • Per essere iscritti alla Laurea Magistrale bisogna sostenere un colloquio che provvederà a  valutare eventuale carenze didattiche procedendo all’assegnazione di corsi obbligatori.
 

QUESTI SONO ALCUNI DEGLI ASPETTI PIU EVIDENTI DELLA NUOVA RIFORMA (D.M. 270/04) E, VISTI I TANTI CAMBIAMENTI IN ATTO, RITENIAMO FONDAMENTALE INFORMARE GLI STUDENTI E CERCARE DI MODIFICARE I TANTI DIFETTI CHE SI VERRANNO A CREARE.
 
INOLTRE, IN OCCASIONE DELL’ULTIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO STUDENTESCO, ABBIAMO  PRESENTATO E APPROVATO UN DOCUMENTO CHE, RISCONTRANDO ANCHE UNA LARGA CONDIVISIONE ANCHE DA PARTE DEI PROFESSORI, VUOLE RAPPRESENTARE UNA BASE DI PARTENZA PER CERCARE DI FAR CONVIVERE AL MEGLIO DUE DISTINTI ORDINAMENTI DIDATTICI.
Share

Dai un voto a questo articolo:

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , , ,

Lascia un commento

Devi essere logged in per poter commentare.