Anche a Viterbo i violenti erano di destra e militavano in un gruppo ultras


Inquietante atto di bullismo tra tredicenni a Viterbo, un rito di iniziazione epr entrare a far parte di un gruppo neofascista della curva del Viterbo, è sempre più chiaro il disegno di alcune sigle neofasciste e neonaziste italiane, le curve sono terreno fertile dove trovare adepti e picchiatori. Il degrado sociale italiano e lo scarso ruolo educativo che ormai la scuola pubblica ha nella formazione dei ragazzi non aiutano certo a isolare questi fenomeni.  

www.repubblica.it

 


Condividi sui social